HOME 2018-05-13T19:01:32+00:00

Il 21 luglio 2017 nasce formalmente Confindustria Centro Adriatico per effetto del progetto di aggregazione tra Confindustria Ascoli Piceno e Confindustria Fermo.

Le due associazioni riuniscono contemporaneamente le rispettive Assemblee Generali. Insieme deliberano il primo passo di un percorso intrapreso già da diversi mesi e che vede, come obbiettivo, la creazione di una struttura più performante, capace di rispondere meglio alle esigenze di rappresentanza, di lobbie e di servizio delle industrie del sud delle Marche.

Viene quindi approvato il nuovo statuto e condivisa la scelta della prima Presidenza e della Vice Presidenza.

Si avvia il processo di costituzione della governance, con le riunioni dei Gruppi Merceologici per l’elezione dei rappresentanti interni.

Conclusa questa fase, il 15 dicembre 2017 si riuniscono le oltre 700 imprese per la prima Assemblea dei Soci della nuova di Confindustria Centro Adriatico e vengono eletti i componenti del Consiglio di Presidenza, del Consiglio Generale, del Collegio dei Probiviri e dei Revisori.

Statuto
Adesione

Simone Mariani

PRESIDENTE

Presidente Confindustria
Ascoli Piceno

Giampiero Melchiorri

VICE PRESIDENTE

Presidente Confindustria
Fermo

 Massimiliano Bachetti

VICE PRESIDENTE

Presidente Gruppo
Giovani Imprenditori

Fabrizio Luciani

VICE PRESIDENTE

Presidente Comitato
Piccola Industria

Massimo Ubaldi

VICE PRESIDENTE

Presidente ANCE
Ascoli Piceno

Direttore Corrado Alfonzi

Giuseppe Tosi

DIRETTORE GENERALE

Direttore Corrado Alfonzi

Corrado Alfonzi

VICE DIRETTORE | Resp. Area AP

ASCOLI PICENO

La sede legale di Confindustria Centro Adriatico è presso Palazzo Alvitreti, palazzo storico di Confindustria Ascoli Piceno, che funge quindi anche da sede operativa per il territorio di riferimento. E’ inserita nella zona a traffico limitato, a pochi passi da Piazza del Popolo, pertanto per raggiungerla si suggerisce di consultare la mappa ed usufruire dei parcheggi liberi o a pagamento segnalati dal Comune di Ascoli Piceno.

Corso Giuseppe Mazzini, 151 | 63100

0736.2731 0736.273237 – info@confindustria.ap.it

La sede operativa di Confindustria Centro Adriatico per il territorio fermano è presso i moderni uffici del complesso di Via Ottorino Respighi, da sempre sede di Confindustria Fermo. Si trova alle porte del centro storico ed è quindi facilmente raggiungibile con le auto che non hanno limitazioni di traffico o di parcheggio.

Via Ottorino Respighi | 63900

0734.2811 0734.224430 – info@confindustriafermo.it

FERMO

INFORMAZIONI E STRUMENTI A SERVIZIO DEGLI ASSOCIATI

Logo Confindustria Ascoli Piceno
Logo Confindustria Centro Adriatico

IL SISTEMA CONFINDUSTRIA

Logo Confindustria
logo Ance
Logo Assocalzaturifici
Logo Fondimpresa

3 hours ago

Confindustria Centro Adriatico Ascoli Piceno e Fermo

Grande riscontro di interesse per l'evento organizzato dalla Sezione “Energia e Nuove Tecnologie” di #Confindustria #Centro #Adriatico, guidata dal Presidente Giovanni Cimini, cui hanno partecipato circa 60 imprese del territorio. E' stato infatti presentato il recentissimo "#Libro #Bianco per uno sviluppo efficiente delle #fonti #rinnovabili al 2030", realizzato recentemente da Confindustria in collaborazione con Ernst & Young e Ricerca sul Sistema Energetico - RSE Spa e illustrato dal suo Project Manager, l'Ing. Andrea Andreuzzi dell'Area Politiche Industriali di Confindustria.

Gli obiettivi di #sostenibilità #ambientale fissati dall'Unione europea legati allo sviluppo delle fonti rinnovabili ed alla maggiore efficienza energetica rappresentano per le imprese italiane una grandissima opportunità di crescita e di incremento di competitività. Il nuovo Target di riduzione del 40% delle #emissioni di anidride carbonica al 2030 (rispetto al 1990) potrebbe attivare nel nostro Paese #investimenti addizionali in tecnologie, processi e infrastrutture per oltre 180 miliardi di euro, ulteriori rispetto ai 1.000 miliardi già dettati dalla naturale prosecuzione delle policy e dei trend di sviluppo attuali. Per il raggiungimento di questo traguardo, un contributo determinante potrà essere fornito già nei prossimi anni dal nuovo #Decreto per il sostegno alla produzione di energia elettrica da #fonti #rinnovabili, il cosiddetto “DM FER 1”, la cui bozza praticamente definitiva è stata presentato questa sera, in #anteprima, ai partecipanti del seminario che si è tenuto a San Benedetto del Tronto.

Il decreto, che contiene tutta una serie di importanti novità sia nei meccanismi incentivanti che nelle configurazioni di mercato, è attualmente al vaglio della Comunità Europea per il parere definitivo.

Nell'attuale provvedimento interministeriale, ad esempio, sono previste agevolazioni per le imprese che realizzano impianti fotovoltaici in sostituzione di coperture di amianto e la possibilità di concorrere agli incentivi aggregando più utenze.

“Gli investimenti legati alla riduzione dei costi energetici sono sempre più importanti e possono essere quindi decisivi per lo sviluppo economico e sociale del nostro Paese e dei nostri territori. Ecco perché siamo impegnati come Associazione in attività di aggiornamento sulle novità normative e sulle nuove politiche in campo energetico. Il seminario che si inserisce in questo percorso di informazione e sensibilizzazione - conclude il Presidente Cimini - è stato anche un'occasione di confronto tra gli operatori sulle principali tematiche legate alle nuove energie, al risparmio energetico e alle innovazioni tecnologiche che riguardano il settore”.

Gli uffici di Confindustria Centro Adriatico restano a disposizione per ulteriori informazioni e approfondimenti e per dare aggiornamenti sul tema, anche verso le imprese che non hanno potuto prendere parte a questo interessante seminario.
... See MoreSee Less

Grande riscontro di interesse per levento organizzato dalla Sezione “Energia e Nuove Tecnologie” di #Confindustria #Centro #Adriatico, guidata dal Presidente Giovanni Cimini, cui hanno partecipato circa 60 imprese del territorio. E stato infatti presentato il recentissimo #Libro #Bianco per uno sviluppo efficiente delle #fonti #rinnovabili al 2030, realizzato recentemente da Confindustria in collaborazione con Ernst & Young e Ricerca sul Sistema Energetico - RSE Spa e illustrato dal suo Project Manager, lIng. Andrea Andreuzzi dellArea Politiche Industriali di Confindustria.

Gli obiettivi di #sostenibilità #ambientale fissati dallUnione europea legati allo sviluppo delle fonti rinnovabili ed alla maggiore efficienza energetica rappresentano per le imprese italiane una grandissima opportunità di crescita e di incremento di competitività. Il nuovo Target di riduzione del 40% delle #emissioni di anidride carbonica al 2030 (rispetto al 1990) potrebbe attivare nel nostro Paese #investimenti addizionali in tecnologie, processi e infrastrutture per oltre 180 miliardi di euro, ulteriori rispetto ai 1.000 miliardi già dettati dalla naturale prosecuzione delle policy e dei trend di sviluppo attuali. Per il raggiungimento di questo traguardo, un contributo determinante potrà essere fornito già nei prossimi anni dal nuovo #Decreto per il sostegno alla produzione di energia elettrica da #fonti #rinnovabili, il cosiddetto “DM FER 1”, la cui bozza praticamente definitiva è stata presentato questa sera, in #anteprima, ai partecipanti del seminario che si è tenuto a San Benedetto del Tronto.

Il decreto, che contiene tutta una serie di importanti novità sia nei meccanismi incentivanti che nelle configurazioni di mercato, è attualmente al vaglio della Comunità Europea per il parere definitivo.

Nellattuale provvedimento interministeriale, ad esempio, sono previste agevolazioni per le imprese che realizzano impianti fotovoltaici in sostituzione di coperture di amianto e la possibilità di concorrere agli incentivi aggregando più utenze. 

“Gli investimenti legati alla riduzione dei costi energetici sono sempre più importanti e possono essere quindi decisivi per lo sviluppo economico e sociale del nostro Paese e dei nostri territori. Ecco perché siamo impegnati come Associazione in attività di aggiornamento sulle novità normative e sulle nuove politiche in campo energetico. Il seminario che si inserisce in questo percorso di informazione e sensibilizzazione - conclude il Presidente Cimini - è stato anche unoccasione di confronto tra gli operatori sulle principali tematiche legate alle nuove energie, al risparmio energetico e alle innovazioni tecnologiche che riguardano il settore”.

Gli uffici di Confindustria Centro Adriatico restano a disposizione per ulteriori informazioni e approfondimenti e per dare aggiornamenti sul tema, anche verso le imprese che non hanno potuto prendere parte a questo interessante seminario.

1 week ago

Confindustria Centro Adriatico Ascoli Piceno e Fermo

Milano, 7/8 febbraio 2019, Connext 👇Domotica, design, welfare aziendale e silver economy: la persona è al centro del progresso, e le sue esigenze aprono le porte allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi.

Unisciti a noi, partecipa a #Connext2019
connext.confindustria.it/
... See MoreSee Less

Milano, 7/8 febbraio 2019, Connext 👇

Oggi sul Corriere Adriatico intervista al Presidente della Sezione Turismo, Matteo Di Sabatino, sull'importanza della fruibilità dell'arte per il #turismo culturale che è uno dei driver fondamentali del #Piceno e del nostro territorio. ... See MoreSee Less

Oggi sul Corriere Adriatico intervista al Presidente della Sezione Turismo, Matteo Di Sabatino, sullimportanza della fruibilità dellarte per il #turismo culturale che è uno dei driver fondamentali del #Piceno e del nostro territorio.

3 weeks ago

Confindustria Centro Adriatico Ascoli Piceno e Fermo

... See MoreSee Less